03 febbraio 2012

Memole Meneghina

Ve l'ho detto che sono da poco diventata milanese d'adozione? Ebbene, mi trovo nella città della Madonnina ormai da un mese, e mi sono già ambientato discretamente. Ho trovato un lavoro molto faticoso in fretta e furia, non potendo permettermi di restare inoccupata, e sto cercando di sistemarmi nella nuova casa in centro. Non è vero che Milano è grigia, tutt'altro: soprattutto in centro le finocchie portano una ventata di colori abbaglianti e volgari, fra giacchine verdi e rosse e maxi-bag fluo "da uomo" (certo bella credici!). Più che altro dopo le 8 di sera è morta, specialmente il lunedì, dove trovare qualcosa di aperto è quasi impossibile. Luci e rumori disturbano il mio sonno, e sono costretta a mettermi i tappi, oppure passare le notti insonni intrattenendo i vari maschi conosciuti su GRINDR. Ho notato che a Milano le passive si concentrano nella zona centrale della città - il famoso Quadrilatero della moda è solo Bottom - e nella zona ovest - viale Certosa, dove risiedono orde di hostess pronte a dirigersi a Malpensa quando la Compagnia aerea chiama - mentre per trovare un Top bisogna spostarsi nelle zone più periferiche: Assago, Cimiano, San Donato, o sforare nel Varesotto... E io dopo anni di ruolo conclamato, mi vedo ora costretta a correggere le mie abitudini per non fare la fame, e diventare udite udite attiva! Secondo me, è un altro ineluttabile segno che i Maya per il 2012 hanno visto giusto!




1 commento:

  1. A Memole che stai a marchià el territorio come i gatti?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...